Nei giorni di nebbia

  
Nei giorni di nebbia puoi smettere per un attimo di guardare, puoi respirare ed ascoltare…puoi chiudere gli occhi e concentrarti sulle tue sensazioni, perchè anche un giorno di nebbia non è per caso.

Questo sostiene Stephen Littleword e io lo condivido. Amo la nebbia perchè sei costretto a stare nell’attimo presente. Non puoi vedere oltre perchè oltre c’è solo la nebbia che fuma davanti a te. Fai un passo, pensi di vedere. Niente. Se sei in macchina fai più luce e vedi ancora meno. La nebbia ricorda l’ insegnamento più grande che in varie forme e tramite vari saggi e autori, l’Oriente regala: fai un piccolo passo e stai lí, osserva, medita e lascia perdere il passato e il futuro. Stai fermo lí.Stai nel presente.

L’essere umano vuole sapere. La nebbia è mistica e non ti fa sapere. Fai un passo nelle piccole particelle di vapore acqueo e ti dissolvi con lei

Questa nebbia ricorda l’India alle prime ore dell’alba sul Gange, a Varanasi. Sono  ancora alienata dal mistero, ho respirato la libertà e sognato la sorgente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Ilaria Palmas

+39 3471380936
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: